Il sindaco Pisapia saluta i giovani del servizio civile PDF Stampa Scrivi e-mail
(0 - user rating)
Notizie
Giovedì 14 Aprile 2016 13:36
Con l’intervento di ringraziamento e i saluti personali del sindaco Giuliano Pisapia, si è conclusa la cerimonia finale del progetto di Servizio Civile Expo 2015.

 

 

L’avventura, per oltre un centinaio di ragazzi e ragazze, era iniziata a fine aprile 2015 , quando ancora non si conosceva nulla di come si sarebbe strutturato concretamente Expo, ma che tutti aspettavano come un grande evento, capace di segnare in profondità i loro pensieri e le loro coscienze. Così è stato, oggi tutti si sono detti nostalgici dei sei mesi passati all’Esposizione Universale, allorché hanno avuto modo di confrontarsi realmente, gomito a gomito e giorno dopo giorno, con tutte le culture del mondo.

A chiusura dei primi sei mesi in Expo, il progetto prevedeva l’impegno dei volontari in servizio civile presso le sedi degli enti partner dei capofila Caritas Ambrosiana e Arci Servizio Civile, tra questi anche Confcooperative.

Confcooperative Milano Lodi Monza e Brianza è stata soggetto attivo per tutta la durata del progetto, curando dapprima le fasi di selezione e formazione generale dei volontari, gestendo e organizzando la loro presenza in Cascina Triulza e nei Cluster tematici durante i mesi dell’Esposizione Universale e, infine, garantendo loro una seconda parte di servizio presso le cooperative del sistema.

Quattro le cooperative coinvolte sul territorio dell’area metropolitana milanese: Spazio Aperto Servizi e Azione Solidale di Milano, La Fucina di Rho, Aurora 2000 di San Donato Milanese. Questi enti, unitamente alla sede provinciale di Confcooperative Milano, Lodi, Monza e Brianza, hanno ospitato i volontari nella seconda parte del loro servizio, da novembre 2015 ad aprile 2016.

In questi sei mesi, i dieci ragazzi e ragazze della ventina che formava il contingente ‘Confcooperative’ in Expo, hanno potuto conoscere e approfondire i temi della cooperazione, che avevano iniziato a conoscere attraverso gli eventi organizzati in Cascina Triulza. Hanno partecipato ad incontri con start up cooperative, hanno potuto lavorare all’organizzazione di eventi delle cooperative di destinazione, hanno avuto modo di condividere la giornata con minori, ragazzi in difficoltà, adulti disabili o anziani in cerca di un luogo di socialità. Per tutti non è mancato l’impegno giornaliero, settimana dopo settimana, sempre col sorriso sulle labbra.

Dopo l’esperienza coinvolgente di Expo, tutti sono rimasti piacevolmente sorpresi e favorevolmente colpiti dal lavoro quotidiano, spesso oscuro ma molte volte fondamentale, delle cooperative sociali. Molti hanno espresso il desiderio di continuare il loro impegno, in qualità di semplici volontari, presso le stesse strutture che così bene hanno imparato a conoscere.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla