"La riforma del welfare lombardo: un Patto vuoto!" PDF Stampa Scrivi e-mail
(0 - user rating)
Notizie
Mercoledì 10 Ottobre 2012 13:51

"Perché così non va!" Così attacca il comunicato di Federsolidarietà Lombardia sulla riforma del sistema di Welfare regionale.

"Le difficoltà delle cooperative a cui vogliamo dar voce - continua il comunicato - sono difficoltà di contesto per la crisi che investe tutti i settori, i tagli delle diverse spending review a fronte della crescita dei bisogni delle persone. In questo scenario Regione Lombardia introduce con semplici atti amministrativi, senza alcun confronto, una riforma del sistema delle regole socio sanitarie incalzante, onerosa perché di fatto riduce le risorse disponibili per gli operatori e appesantisce di oneri burocratici le imprese del settore."

E ancora: "Non vogliamo fare i “Buoni”. Regione Lombardia ha puntato tutto sul rapporto diretto con i cittadini, erogando loro direttamente denaro e voucher e non servizi; quegli stessi servizi che nel tempo anche la cooperazione sociale  ha creato e fatto crescere. Noi diffidiamo della politica dei voucher!

"I “buoni” al massimo riducono costi di servizi (e non è nemmeno detto che ci riescano), ma lasciano in capo alla famiglia l’onere di organizzare da sé la ricerca del fornitore, la verifica della qualità, oltre a prevedere - spesso - complicati meccanismi di attivazione."

Leggi il comunicato di Federsolidarietà Lombardia completo

Leggi le proposte di Federsolidarietà Lombardia

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla